martedì 1 dicembre 2015

Composti utili per l'attività fisica




La caffeina migliora le prestazioni fisiche con vari meccanismi, sia a livello recettoriale che rendendo più disponibili i substrati (acidi grassi) per la contrazione.
Quando in eccesso, tuttavia, la caffeina è una sostanza che può causare aritmie quindi il suo uso deve essere oculato e comunque in dosi non farmacologiche.
L'alcol etilico è una fonte energetica di tutto rispetto (fornisce circa 7,2 kcal/grammo) e tuttavia non è un buon carburante per coloro che sono impegnati nelle attività sportive in quanto durante l'ossidazione si verificano condizioni che non favoriscono un'ottimale contrazione muscolare (acidosi lattica e chetonica, ipoglicemia, diuresi ecc.).
Va infine sottolineato che, paradossalmente, la grande necessità di ossigeno che accompagna l'esercizio fisico è alla base della formazione di molecole dannose per le stesse strutture muscolari. Gli agenti che si oppongono alla comparsa di forme di ossidazione della molecola O2, possono servire a limitare i danni.
Minerali come il selenio e composti come il coenzima Q o le vitamine C e A sembrano offrire in questo senso un effetto protettivo.
Tuttavia le segnalazioni che alcuni di questi agenti antiossidanti possano invece manifestare un effetto pro-ossidante se assunti ad alte dosi consigliano un approfondimento, e comunque al momento megadosi di vitamine antiossidanti sono sconsigliate.

Nessun commento:

Posta un commento