lunedì 7 agosto 2017

Origano


L'origano, Origanun vulgare, chiamato anche "regamo" o "erba acciuga"
 è una pianta aromatica che appartiene alla famiglia delle Labiate.


Contenuti:

I suoi fiori contengono un olio essenziale formato da varie sostanze aromatiche (terpinene, timolo, carvacrolo), che sviluppano un particolare e inconfondibile sapore forte e penetrante.


Proprietà:

Le sostanze aromatiche contenute nell'olio essenziale dei fiori della pianta di origano esercitano alcuni benefici effetti:
- favoriscono la digestione, stimolando le secrezioni salivari e gastriche e hanno proprietà aperitive;
- sono di aiuto in caso di meteorismo in quanto facilitano l'espulsione dei gas dell'intestino;
- hanno proprietà toniche per il sistema nervoso;
- liberano le vie respiratorie in caso di raffreddori e tossi: suffumigi e inalazioni di acqua e origano facilitano l'eliminazione del catarro ed esercitano una certa azione sedativa sulla tosse;
- esercitano una blanda azione disinfettante: sciacqui e gargarismi con decotti di fiori di origano purificano la gola e la bocca.


Uso interno:

L'infuso di origano preparato con 1 cucchiaino di erba essiccata per 1 tazza di acqua bollente è indicato per raffreddori, mal di testa e disturbi gastrointestinali.
Il decotto preparato facendo bollire per 3 minuti 1 cucchiaino di origano è indicato in caso di tensione nervosa.


Un bagno all'origano:

Il decotto di origano, grazie alle proprietà delle sostanze che compongono l'olio essenziale, contenuto soprattutto nei fiori, aggiunto all'acqua del bagno o di pediluvi, esercita un'azione rilassante e deodorante.

Nessun commento:

Posta un commento